Il Colloquio

PADRONEGGIARE LE SITUAZIONI DELICATE

  • Se dovessi essere in ritardo, chiama col cellulare per informare l’impresa e scusati
  • Se devi andare al gabinetto, vacci prima dell’incontro
  • Spegni il tuo cellulare
  • Se hai la gola secca, chiedi un bicchier d’acqua
  • Non arrabbiarti se ti parlano dei tuoi punti deboli e dei tuoi errori: sottolinea i tuoi pregi

Finalmente ci siamo: arriva la sospirata chiamata con la convocazione al colloquio di presentazione.

PREPARATI

  • Procurati informazioni.
  • Sfrutta le possibilità di ricerca in Internet e procurati tutte le informazioni che puoi sull’impresa e sul ramo di attività.
  • Porta con te l’inserzione per il posto, una copia della tua candidatura, la convocazione e carta e penna.
  • Se l’impresa ti assegna un incarico da preparare, non scordartene.
  • Escogita qualche domanda da porre e pensa a ciò che vuoi raccontare su di te.
  • Prova il colloquio con i genitori, con i fratelli maggiori o con i compagni.

IL LOOK ADATTO PER IL COLLOQUIO DI PRESENTAZIONE

Sull’abbigliamento non esiste un consiglio valido per tutte le circostanze. Il look adatto dipende dal posto per il quale ti sei candidato. Lo stile di abbigliamento in banca e nelle assicurazioni è diverso da quello di un’agenzia pubblicitaria.

  • È sempre importante avere un aspetto curato, presentati in ogni caso fresco di doccia, con i capelli lavati e le unghie pulite.
  • Scegli vestiti nei quali ti senti a tuo agio.
  • Qualsiasi esagerazione ha un effetto negativo: non truccarti troppo, evita gioielli vistosi e profumi invadenti, calzoncini corti, minigonne troppo corte, ombelichi scoperti e scollature troppo profonde. Lascia a casa piercing e caps e nascondi sotto i vestiti eventuali tatuaggi.

IL COLLOQUIO

Ogni colloquio di presentazione è un caso a sé.

  • Il primo contatto è decisivo, quando ti presenti memorizza i nomi dei tuoi interlocutori.
  • Ascolta attentamente, poni domande, prendi appunti e se non capisci qualcosa chiedi.
  • Racconta qualcosa di te, come filo conduttore ti possono servire anche il curriculum vitae e la lettera di presentazione.
  • Sottolinea il tuo interesse, la tua motivazione e i tuoi pregi e ciò che sai già sull’impresa e sul tipo di tirocinio.
  • Sii onesto, non inventare storie e non aver timore delle domande a sorpresa, perché sei ben preparato.
  • Alla fine del colloquio chiedi quali saranno i passi successivi e manifesta il tuo interesse per il posto.